shadow

Meeting (Trentino TV): Giornata mondiale del rene

Ospiti della dott.ssa Vittoria Agostini su Trentino TV nella puntata di Meeting del 9 marzo, il dottor Giuliano Brunori, primario dell’Unità operativa nefrologia ed emodialisi dell’APSS nonché Direttore sanitario e coordinatore del Centri dialisi di Rovereto, Arco, Tione, Borgo Valsugana, Cles e Cavalese, la dottoressa Diana Zarantonello, dirigente medico presso l’Unità operativa nefrologia ed emodialisi e Presidente di APAN, e la dottoressa Nadia Buccella, dirigente medico dell’Unità operativa nefrologia ed emodialisi e responsabile dell’Ambulatorio di trapianto renale.

“La Giornata mondiale del rene del 10 marzo – spiega la dott.ssa Zarantonello nel corso della trasmissione – è dedicata all’auspicio di colmare il divario di conoscenze che c’è sulla malattia renale. Sappiamo che circa una persona su dieci soffre di malattia renale. In Italia abbiamo circa 45.000 pazienti in dialisi e ci aspettiamo nei prossimi anni che la malattia renale diventerà la quinta causa di mortalità a livello mondiale.”

Guarda l’episodio su Trentino TV.

Malattie renali, molte donazioni

A fronte di un diffuso e rilevante problema per la salute pubblica come quello delle malattie renali, a livello provinciale emerge un sintomo evidente: una significativa sensibilità alla donazione.

A dimostrarlo, un dato incoraggiante che vede Trento essere l’unica provincia italiana in cui i pazienti che beneficiano di trapianto sono in numero maggiore rispetto a quelli che per guarire si sottopongono a terapia dialitica. Secondo i dati di fine 2017 sono infatti 332 i pazienti trapiantati, mentre 239 i pazienti dializzati – di cui 198 in dialisi extracorporea nei centri localizzati in tutti gli ospedali del Trentino e 41 in dialisi peritoneale, metodica effettuata dai pazienti stessi presso il loro domicilio.